raimondoconsolanteSTUDIO

2002 - Progetto per una Biblioteca regionale nella zona occidentale di Napoli

apri\chiudi testo

località: Marano di Napoli
progetto: 2001-2002

raimondoconsolanteSTUDIO
Il progetto di biblioteca è stato redatto nell’ambito di una ricerca universitaria sulla definizione della zolla quale elemento di costruzione della città metropolitana attraverso architetture rappresentative. La biblioteca si associa all’edificio del museo in un’unità di relazionate polarità che costruisce la zolla della Memoria. Il tema è pertanto quello della biblioteca, la casa del libro. Il riferimento è assunto dalla cultura razionale: la Biblioteca di Francia di Boullée e ancor prima quella classica di Efeso.
Il progetto si è confrontato pertanto con un tema nobile, stratificato. La finalità perseguita è stata quella di individuare gli elementi della costruzione in quanto dati. Come se il tema, appunto, riassumesse in sé già tutte le possibilità ideative e che queste andassero solamente svelate e precisate nella composizione. Ne è scaturita un’aula allungata che metaforicamente definisce il percorso della conoscenza, illuminata dalla copertura ed in grado di riassumere il deposito dei libri e la sala di lettura.
La sequenza di pilastri e travi a vista definisce il senso del percorso che si costruisce per moltiplicazione di un’unità costruttiva semplice ed appropriata. Un modulo di 4x4 metri volutamente controllabile, proprio perfino dell’edilizia domestica, disegna la campata che reiterata 24 volte in lunghezza, 9 in larghezza, 3,5 in altezza costruisce un unico invaso attraverso parti a tutt’altezza, solai intermedi e balconate così da determinare un’articolata unità. La ricchezza dello spazio si precisa nell’esplicitazione della semplice ratio costruttiva. Un vestibolo d’ingresso prelude al salto di scala del grande atrio del deposito che ospita gli schedari ed i tavoli di ricerca del catalogo. Un invaso definito non da muri ma da libri e che prende luce dall’alto. Da quest’ambiente, guardando il soffitto, si legge la profondità della biblioteca: una vetrata separa il deposito dalla sala di lettura costituita da uno spazio centrale alto tre moduli e sale laterali che si aprono sul vuoto. La maglia strutturale denunciata diventa la griglia cartesiana rivelata. Risvolta dall’interno sul soffitto in un cassettonato vetrato, è replicata esternamente in facciata incorniciando le bucature seriali, definisce sul fronte d’ingresso una loggia su tre livelli avanzata rispetto al paramento murario in mattoni e alla vetrata che a sua volta lascia intravedere la ricchezza dell’interno. Questo progetto è indirizzato dalla volontà di definire un carattere unitario dell’edificio, così da preludere l’interno già nella strutturazione compositiva dell’esterno. Questa ricercata unità esterno\interno è riassunta dalla ostentata denuncia del sistema costruttivo secondo un procedimento compositivo che assume l’architettura di Giuseppe Terragni a riferimento.

1 images | slideshow

Share
Link
https://www.raimondoconsolantestudio.it/2002_progetto_per_una_biblioteca_regionale_nella_zona_occidentale_di_napoli-p13947
CLOSE
loading